Non è città per poveri

P. Somma
Fondamenta
20

Non è città per poveri

P. Somma
Non è città per poveri cover.

Agli inizi del Novecento Venezia era una città molto diversa dall’attuale: sovraffollata e popolare, era abitata prevalentemente da poveri costretti a vivere in condizioni igieniche pessime e a soffrire la fame.

In questo libro, grazie a uno straordinario scavo d’archivio nei documenti dell’epoca, Paola Somma ci propone un ritratto del tutto inedito della società del tempo. È infatti in quegli anni che inizia la politica di epurazione delle classi popolari che sta alla base della città odierna, i cui luoghi sono diventati ormai meta di turisti di ogni dove.

Una storia non ancora raccontata, ma fondamentale per capire la Venezia del presente e per rispondere alle domande che solleva.

Prefazione di Clara Zanardi.

Sull'autore

Paola Somma, architetto e urbanista, ha insegnato urbanistica allo IUAV di Venezia. Attualmente svolge ricerca indipendente, occupandosi del legame tra l'organizzazione fisica e la struttura economica e sociale del territorio. Fra le sue pubblicazioni: Venezia nuova (1983), Spazio e Razzismo (1991), Beirut: guerre di quartiere e globalizzazione (2000), At war with the city (2004), Privati di Venezia (Castelvecchi, 2021).