C.J. de Larivière
La rivolta delle palle di neve
Fondamenta
9 Settembre 2022
210 x 140 mm, 220 pp

Il 27 gennaio 1511, l'isola di Murano è teatro di un evento eccezionale: il podestà di Venezia, incaricato di esercitare il potere sull’isola in nome della Serenissima, viene cacciato dagli abitanti sotto una raffica di palle di neve ed è costretto a una fuga rocambolesca in laguna. Come interpretare questa bizzarra ribellione popolare, bravata carnevalesca o vera e propria rivolta politica contro la dominazione veneziana? Per comprenderne il significato, dobbiamo prima scoprire Murano e i suoi abitanti, vetrai, artigiani e pescatori. Questa sorprendente immersione nella vita popolare della laguna, nell’attività quotidiana delle fornaci del vetro e nel funzionamento politico della Repubblica veneziana ci invita a riflettere sulle capacità politiche della gente comune nell'Europa del XVI secolo. Perché e come la gente si ribella? Qual è il senso di giustizia dei ceti popolari? Quali sono le forme politiche attraverso cui possono esprimersi?

Nel 2015, 'La Rivolta delle palle di neve' ha vinto il Augustin Thierry prix de l'Académie française ed è stato selezionato per il Grand prix des Rendez-vous de l'histoire de Blois.

Autore

Claire Judde de Larivière insegna storia medievale all’università di Tolosa (Francia). È specialista di storia sociale e politica di Venezia tra '400 e '500. Le sue ricerche si concentrano in particolare sulle pratiche sociali e sul ruolo politico del popolo e della gente comune. Co-fondatrice del festival di storia L’histoire à venir, è autrice di Naviguer, commercer, gouverner: économie maritime et pouvoirs à Venise (XVe-XVIe siècles) (Brill 2008). Ha curato l’edizione di Naufragés (Anacharsis 2005), apparso in italiano con il titolo Il naufragio della Querina (Nutrimenti, 2007).

La rivolta delle palle di neve cover.